Kit Antifurto Economico fai da te per Sorvegliare Casa

Un impianto di antifurto che sia in grado di proteggere la nostra casa costa non poco. In commercio però ci sono dei kit economici, fai da te, che possono essere installati da soli e che permettono di sorvegliare gli interni di una zona con un buon grado di sicurezza.

Kit antifurto come è composto

i componenti principali di un sistema di allarme per la casa sono:

  • Centralina di Controllo: è il cuore dell’impianto di antifurto. È un dispositivo elettronico programmabile che gestisce e controlla tutte le funzioni del sistema. La centralina riceve segnali dai sensori e attua le risposte programmate, come l’attivazione dell’allarme.
  • Sensori Magnetici per Porte e Finestre: I sensori magnetici, composti da un magnete e un contatto, vengono installati su porte e finestre. Quando la porta o la finestra viene aperta, il contatto si interrompe, inviando un segnale di allarme alla centralina.
  • Sensori di Movimento (PIR – Passive Infrared): I sensori PIR rilevano il movimento attraverso il rilevamento delle variazioni di temperatura nell’area monitorata. Se il sensore rileva un cambiamento di calore causato da un movimento, invia un segnale alla centralina.
  • Sensori di movimento microwave: si tratta di sensori che utilizzano onde radio a microonde per rilevare movimenti nell’area monitorata. Utilizzano il principio del radar per rilevare cambiamenti nella frequenza delle onde radio a microonde che vengono emesse e riflettute nell’ambiente circostante. Quando una persona o un oggetto si muove all’interno dell’area di copertura del sensore, il movimento provoca variazioni nella frequenza delle onde radio riflettenti. Il sensore è in grado di rilevare queste variazioni e attivare l’allarme o segnalare il movimento all’interno della zona monitorata.
  • Tastiera o Pannello di Controllo: La tastiera o il pannello di controllo è l’interfaccia attraverso la quale gli utenti interagiscono con il sistema di antifurto. Consente di attivare, disattivare o programmare il sistema inserendo un codice di sicurezza.
  • Sirena o Allarme Acustico: La sirena emette un suono forte e distintivo quando viene attivato l’allarme. Questo serve a scoraggiare il ladro e a avvertire gli occupanti della casa e i vicini dell’attività sospetta.
  • Tastiera Panico o Telecomando: Una tastiera panico o un telecomando consentono agli utenti di attivare o disattivare rapidamente il sistema senza dover inserire il codice sulla tastiera principale. Può anche includere un pulsante di emergenza per richiedere assistenza immediata.
  • Batteria di Backup: In caso di interruzione di corrente, una batteria di backup mantiene il funzionamento del sistema. Assicura che l’antifurto continui a proteggere la casa anche durante un blackout.
  • Comunicatore o Modulo GSM: Alcuni sistemi di antifurto includono un comunicatore GSM che consente al sistema di inviare notifiche o chiamate telefoniche agli utenti in caso di allarme. Questo modulo è utile quando la linea telefonica fissa è interrotta.
  • Sensori di Rottura del Vetro: Questi sensori rilevano il suono caratteristico della rottura del vetro e attivano l’allarme. Possono essere installati in aree con finestre vulnerabili.
  • Telecamere di Sorveglianza (opzionale): Le telecamere possono essere integrate nell’impianto di antifurto per monitorare visivamente le aree crittografiche. Le immagini possono essere registrate o visualizzate in tempo reale tramite dispositivi connessi.

L’integrazione di questi componenti crea un sistema di antifurto completo e personalizzabile, fornendo una protezione affidabile contro intrusioni indesiderate. La configurazione specifica può variare in base alle esigenze individuali e al livello di sicurezza desiderato.

Kit antifurto a controllo remoto

quasi tutti gli allarmi per la casa in kit hanno la possibilità di essere gestiti tramite smartphone, in modo particolare se dispongono anche di una telecamera di sorveglianza.

Un’app dedicata consente agli utenti di controllare il sistema antifurto da qualsiasi luogo tramite connessione internet. L’applicazione può consentire di attivare o disattivare l’allarme, visualizzare lo stato del sistema, ricevere notifiche in caso di attivazione dell’allarme o eventi sospetti e, a seconda delle funzionalità, visualizzare foto e video in tempo reale delle telecamere di sicurezza.

Quando viene rilevata un’attività sospetta dai sensori, il sistema può inviare notifiche istantanee all’utente tramite l’applicazione mobile. In alcuni casi, se si verifica un’allerta, il sistema può attivare un allarme acustico per dissuadere potenziali intrusi e attirare l’attenzione.

Alcuni kit antifurto possono essere integrati con altri dispositivi smart home, come luci intelligenti o termostati, consentendo agli utenti di automatizzare ulteriormente la sicurezza della propria casa.

Kit antifurto per la casa economico

Il kit D-Link DCH-100KT Mydlink Home HD Starter Kit può essere una buona base su cui cominciare, ha un prezzo modesto, meno di 300 euro e  fa egregiamente il suo lavoro. Si tratta di un kit antifurto per la casa senza fili a controllo remoto.

E’ composto da tre elementi: una telecamera di videosorveglianza in hd con sensore di movimento incorporato (DCS-935L), un altro rilevatore Pir ed una presa a muro a cui collegare qualsiasi apparato e elettrico che può essere acceso e spento da remoto. Tutti i componenti sono wifi e si connettono ad Internet senza l’uso di pc o notebook. Avete tutto quello che vi serve a disposizione per proteggere la casa, vediamo come funziona.

La prima linea di difesa è rappresentata dalla telecamera di sorveglianza, la DCS 935L. E’ completamente autonoma e si alimenta tramite cavo Usb collegato ad una presa elettrica o ad un pc.

Il sensore di movimento led presente sulla camera permette di rilevare la presenza di un essere umano ad una distanza di 8 metri. A quel punto invia un segnale via Internet, il proprietario riceve un alert tramite app dedicata sul proprio smartphone e può decidere di mettersi in visione. In tempo reale la telecamera trasmette video, ma anche suoni, di quello che sta accadendo.

La sensibilità del sensore può essere regolata al minimo per evitare i falsi allarmi e la telecamera funziona anche di notte, in assenza di luce grazie ai led integrati, la risoluzione è HD a 720p.

Il secondo componente del kit è un sensore di movimento, il DCH-S150 movimento. Si installa a muro. Possiamo installarlo nei corridoi di accesso o in un’altra stanza, oppure vicino ad una finestra o porta di entrata della casa. Si collega wifi ad internet ed avvisa il proprietario in caso di movimento di un intruso.

kit_allarme_dlink

L’ultimo elemento è il DSP-W215 che può essere il nostro migliore alleato. Si tratta di un dispositivo che si collega ad una presa elettrica e che a sua volta riceve il collegamento elettrico di qualsiasi altro dispositivo con la classica spina standard. Possiamo connetterci una normalissima lampada, oppure una sirena, che si accende o spegne a seconda se c’è un intrusore.

Quando qualcuno entra in casa noi riceviamo la notifica, a quel punto, con il nostro smartphone, attiviamo la presa a cui è connessa una lampada. Il ladro vede che si accende la luce e pensa che ci sia il proprietario in casa, oppure si attiva la sirena.

Compreso nel kit c’è l’app MyDlinkHome con cui non solo è possibile ricevere avvisi dei vari dispositivi, ma è anche possibile controllare, attivare e programmare degli eventi. Facciamo un esempio ancora una volta:

  • davanti al sensore passa una persona, possiamo programmare l’attivazione di una luce;
  • possiamo programmare lo spegnimento di un condizionatore d’aria che è connesso al DSP-W215 a determinate ore, con un gran risparmio energetico, oppure quando lo desideriamo con un semplice touch del telefonino.

Un altro kit di antifurto per la casa wireless è QUESTO QUI DELLA SOMFY. Marca conosciuta nel settore della sicurezza propone questo kit personalizzabile. Nel kit base c’è 1 sirena interna di 105 dB, 1 rilevatore di movimento interno, 3 rilevatori di apertura , 2 badge di controllo remoto e 1 sistema di controllo, gestibile da smartphone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here