Classifica Processori quali Acquistare per il proprio Pc

Il processore è la parte centrale di un computer, il cuore di un pc. Si chiama anche CPU, central process unit, ed è qui che avvengono tutti i calcoli che rendono piú o meno veloci i processi. Un processore più veloce consente di creare dei fogli di calcolo, di navigare su Internet, di giocare, di modificare delle foto in modo piú veloce e complesso. Una CPU veloce però richiede piú energia e consuma di piú riducendo la durata di una batteria di un computer portatile.

Quando si acquista un computer di solito viene visualizzato il nome del processore, tuttavia, vedere il solo nome del modello della CPU, senza alcuna spiegazione, può confonderci le idee. E’ piú veloce un PC con un processore Core i7-7Y75 di quello con un Core i5-7200U? Di quanta velocità abbiamo davvero bisogno? Piú avanti abbiamo realizzato anche una classifica dal piú veloce al piú lento.

La maggiorparte dei computer utilizza Cpu Intel, mentre AMD, specie con i nuovi Ryzen, si sta ritagliando piano piano una buona fetta del comparto.

Che processore mi serve su un pc portatile

per semplicità abbiamo riepilogato con la tabella qui sotto in modo veloce il dettaglio dei vari processori. A seconda dell’ uso che ne dovete far scegliete la cpu che fa per voi.

Scopo CPU consigliata Esempi di codice SKU Durata batteria portatile
Gioco-Computer Grafica/Montaggio Core i5 / i7 / i9 Serie HQ – Amd Ryzen 9 Core i7-7820HK, Core i5-7440HQ i9-9900KF Da 3 a 8 ore
Produttività quotidiana impegnativa Core i7 U Series Core i7-7500U, Core i7-8550U 5 a 17 ore
Produttività quotidiana Normale Core i5 U Series – Amd Ryzen 3 Core i5-7200U, Core i5-8250U 5 a 17 ore
Super sottile (Performance Mediocre) Core m / Core i5 / i7 Serie Y Core m3, Core i5-7Y54 5 a 9 ore
Portatili economici, prestazioni basse Celeron, Pentium Celeron N3050, Pentium N4200 Da 4 a 6 ore
Super Economici, prestazioni peggiori Serie Atom Atom Z3735F, Atom x3, Atom x5 Da 7 a 12 ore

Come leggere il codice di una Cpu

La prima parola che troviamo è il nome della casa produttrice del processore che può essere il marchio di un modello, ad esempio “Intel Core“, ma può anche essere etichettato come Xeon, Celeron, Pentium o Atom. A seguire c’è una sigla tipo i3, i5 o i7 ma può anche essere altre lettere e numeri come m5, x5, E o N. Il primo numero dopo il trattino è l’indicatore di generazione; l’ultima generazione è l’ottava, quindi se trovate una CPU con “8”, è l’ultimissima.

C’è poi una combinazione di numeri di due o tre cifre e a seguire una sola lettera probabilmente U, Y, HQ o HK. I numeri indicano lo SKU   che identifica il processore e solitamente cresce con l’aumentare della frequenza di Clock, e per ultima la lettera finale che in questo caso è la U e che identifica particolari proprietà del processore stesso, ad esempio U sta per “ultra low power” ovvero che consuma molto poco .

Meglio Core i3, i5 o i7

La maggior parte delle CPU Intel che vedrai su computer portatili che costano più di 400 euro montano una CPU Core i3, Core i5 o Core i7. Come suggerisce la numerazione, Core i3 è il più lento, i5 è una via di mezzo e i7 è il più veloce. Di solito, il modello i5 è più che adeguato per un normale utente che non fa lavori grafici intensivi, di ingegneria o giochi super spinti in 3D.

Generazione I7 o i8 Kaby Lake?

Nell’agosto 2017, Intel ha annunciato l’arrivo del suo ultimo processore di ottava generazione chiamato KABY LAKE Refresh. I nuovi chip promettono un aumento del 40 per cento delle prestazioni rispetto ai processori di settima generazione KABY LAKE. Per la prima volta non sono compatibili con le versioni piú vecchie di Windows 10.

I processory KABY LAKE hanno una nuova architettura realizzata per migliorare le prestazioni nella grafica 3D e nella riproduzione video di 4K . C’è il supporto nativo HDCP 2.2, e la decodifica  dei video H.264 , HEVC Main e Main10 / 10-bit e VP9 a 10 e 8 bit. La codifica hardware è supportata per video H.264 , HEVC Main10 / 10-bit e VP9 a 8 bit.  Ci aspettiamo di vedere i primi computer portatili con 8th Core Core CPU lanciati nel 2018.

Gli AMD Ryzen

a spezzare il quasi monopolio di Intel ci sta pensando AMD. I nuovi Ryzen promettono faville a prezzi piú contenuti. Troviamo i Ryzen 7 1700 e Ryzen 1700X e Ryzen 1800X, tutti i chip desktop che stanno competendo con la linea Intel i7 di Intel.

AMD non ha sviluppato il nuovo processore partendo da zero, ma si è limitata a conferirgli un ritocco migliorativo. Esiste comunque una novità interessante: i chip Ryzen 2 vantano un processo produttivo a 12 nanometri, che consente di offrire frequenze di clock più veloci rispetto alla precedente struttura da 14 nanometri e la frequenza base si rivela mediamente più elevata del 10 percento. Il nuovo modello top di gamma Ryzen 7 2700X è ora in grado di lavorare a 3,7 Gigahertz, mentre il vecchio 1700X raggiungeva i 3,4 GHZ.

Grazie alla migliorata funzione automatica di overclock Precision Boost 2, i singoli core del processore Ryzen 7 2700X possono raggiungere la velocità di ben 4,3 GHz. Questa funzione dovrebbe inoltre consentire uno sfruttamento più efficiente del chip, installandolo sulla nuova mainboard X470. Attraverso un update, il Ryzen 2 sarà compatibile anche con i vecchi chipset X370 o B350.

Amd Ryzen 9 VS Intel i9

Fino ad oggi le CPU Ryzen 7 di AMD erano il massimo a cui potesse aspirare la maggior parte degli acquirenti. Chi voleva poter disporre di una maggior potenza, doveva obbligatoriamente orientarsi sulle costose CPU Threadripper e acquistare anche una scheda madre di prezzo elevato, dotata di socket TR4.

Ora però AMD propone una CPU a 12 core Ryzen 3900X, che si rivela un processore potente con prezzo accessibile e che ha battuto in tutte le prove l’analogo chip Intel i9 9900K. Questi nuovi processori vengono realizzati dal produttore di semiconduttori TSMC, utilizzando il processo costruttivo a 7 nanometri. Il vantaggio dell’impiego delle mini-strutture dovrebbe essere la possibilità di collocare un numero più elevato di microcircuiti sulla stessa superfìcie, venendo quindi a godere di una maggiore velocità. Inoltre, essendo i circuiti più ravvicinati tra di loro, si dovrebbe ottenere un ulteriore aumento della velocità e una riduzione del consumo energetico. Ma questa però è solo la teoria.

Interfaccia PCI express

AMD fa produrre a TSMC con processo costruttivo a 7 nano-metri, anche le attuali e già disponibili Ryzen 7 3700X. Entrambe le CPU sono i primi processori che lavorano con interfaccia PCI-Express 4.0. Nell’uso pratico queste CPU offrono, attraverso lo slot PCI Express nel formato xl6, una velocità di circa 16 Gigabyte al secondo che, ad esempio, per le schede video può arrivare lino a 32 Gigabyte al secondo.

Con gli SSD versione plug-in card, nel consueto formato x4, è possibile raggiungere teoricamente una velocità fino a 8 Gigabyte, anziché 4 Gigabyte come offerto dalla PCI-Express 3.0 standard. Per poter sfruttare l’interfaccia PCI-Express 4.0, gli utenti necessitano però di una nuova scheda madre con chipset AMD X570 e inoltre si rendono necessari un SSD PCI Express 4.0, come il Corsair Force Serìes MP600 , nonché schede video con ingresso PCI-Express 4.0, come la nuova AMD Radeon RX 5700.

Amd o Intel

i chip di AMD sono generalmente più economici rispetto a quelli di Intel comparabili. I processori dual-core AMD Sempron, Athlon o A-dual-core di fascia bassa partono da circa 30 euro, in confronto un processore Intel di fascia bassa, come il dual-core G3930 , ha un prezzo di 40 euro.

Le nuove CPU Ryzen di AMD hanno portato un po’ di novità . Nella fascia alta dei processori il Ryzen 7 1800X si distingue per qualità prezzo. È un processore veloce a otto core con un turbo clock di 4.0 GHz, e risulta essere tra i piú economici octa core . Il Ryzen 7 1700 è ancora più conveniente.

Il gioco è un’area in cui scegliere una CPU può diventare complicato. AMD offre molti processori venduti come APU , il che significa che combinano il processore con la scheda grafica Radeon, tutto sullo stesso chip. Offrono un eccellente valore per i giochi di fascia bassa. Anche Intel ha anche una scheda video integrata, ma le sue prestazioni non sono all’altezza delle schede video Radeon di AMD.

Il miglior processore per giocare

Gli appassionati di videogames, quelli che vogliono giochi in 3D fluidi al massimo del dettaglio non tendono a utilizzare la grafica integrata, utilizzano una scheda grafica aggiuntiva. In questi scenari, Intel tende a vincere sulle prestazioni di gioco a causa del modo in cui costruisce i loro processori. I chip di AMD, e in particolare le sue ultime CPU Ryzen, sono eccellenti per gli scenari multi-thread e per le applicazioni in esecuzione che supportano più core. I chip Intel perdono sul campo delle pesanti impostazioni multi-thread, ma sono migliori nelle impostazioni thread più ristrette.

I giochi, anche se molto più multi-threaded di oggi di quanto lo fossero in passato, usano ancora raramente più di due o quattro thread, il che di solito dà a Intel un vantaggio, anche con le ottimizzazioni di Ryzen. Questo divario è comunque meno pronunciato di quanto fosse un tempo grazie ai miglioramenti nella nuova architettura Ryzen.

Un microprocessore potente ma economico

volete assemblare un computer potente, ma economico che possa andar bene per videogiochi in 3D a medie risoluzioni, per fare un po’ di montaggio video e fotoritocco? Allora provate questa configurazione:

Caratteristiche del Processore: Core e Clock

  • Core:   un processore è diviso in core, ognuno dei quali può svolgere compiti differenti. Di base piú core ci sono e migliori sono le prestazioni.  La maggior parte delle CPU del computer portatile è dual core, ma alcuni dei modelli di fascia alta sono quad core.
  • Hyper-Threading:  un processo in cui la CPU suddivide ogni core fisico in corpi virtuali chiamati thread. La maggior parte delle CPU dual-core di Intel utilizza l’iper-threading per fornire quattro thread mentre le sue CPU quad-core offrono otto thread.
  • Velocità di clock: misurato in gigahertz, è il numero di cicli al secondo che la CPU può eseguire. Un numero maggiore è migliore, ma questo non è l’unico fattore di velocità del processore.
  • Turbo Boost:  aumenta temporaneamente la velocità del clock dalla frequenza di base a quella superiore per completare più rapidamente un’operazione. La maggior parte delle CPU Core i5 e i7 dispongono di questa funzionalità, ma i modelli Core i3 non lo fanno. La frequenza predefinita viene elencata come “frequenza base del processore” mentre la frequenza più alta viene elencata come “massima frequenza turbo raggiungibile”.
  • Cache: una piccola quantità di RAM che vive si trova sulla CPU, la cache memorizza le informazioni frequentemente piú utilizzate per velocizzare le attività ripetitive. La maggior parte della cache CPU è compresa tra 1 e 4MB.
  • TDP (Power Design Power):  La quantità di watt usata dalla CPU. Più watt significa migliori prestazioni, ma temperature superiori e soprattutto consumi energetici maggiori. Quest’ultim è un fattore rilevante seci riferiamo ai portatili che usano batterie.
  • vPro:  una funzionalità di gestione remota integrata progettata per i reparti IT aziendali. Molti laptop aziendali dispongono di CPU con vPro, ma i sistemi consumer non ce l’hanno.

Serie del processore

Ogni anno, anno e mezzo Intel rilascia sul mercato una nuova serie di processori sempre più veloci ed efficienti.  Scegliere la giusta serie del processore è piú importante che prendere un i3 o i5. Ogni serie o linea ha un differente TDP (Thermal Design Power), che oscilla tra i 4.5 watts della serie Y ed i 45 watt della serie HQ. Significa consumo maggiore, prestazioni migliori, ma una durata minore della batteria se ci riferiamo ai portatili. Attenzione che la cosa può essere bilanciata usando batterie con una capacità maggiore.

XEON E

Per pc portatili molto spinti c’è il processore Intel Xeon E3. I computer portatili con questo processore interno sono in grado di eseguire ulteriori calcoli in modo da poter sviluppare animazioni 3D o eseguire simulazioni complesse per un ricercatore, medico o un ingegnere. I processori Xeon E3 hanno un TDP a 45 watt, quattro nuclei fisici e sono dotati di hyperthreading e turbo boost. Non aspettatevi una grande durata della batteria o prezzi bassi.

I più recenti processori Xeon, che ora hanno architettura Kaby Lake, sono la E3-1535M v6 e la E3-1505M v6. Stranamente, la “v6” alla fine indica che queste sono la 7a generazione mentre un Xeon con un v5 sta usando l’architettura della 6a generazione (Skylake). Dato che sono fatti per il business, tutti i processori Xeon hanno la tecnologia di gestione vPro incorporata.

processore scegliere

Serie HQ / HK quad-core

Se volete un portatile potente per giocare ai giochi in 3D dovete scegliere un modello con processore HQ. I processori della serie HQ dispongono di quattro core, invece dei due che si trovano nella maggior parte delle altre CPU Intel. I processori HQ hanno anche un TDP di 45 watt, il che significa che i portatili che li detengono avranno una durata pessima della batteria o batterie giganti. Poiché generano più calore rispetto ai chip U, non troverete CPU HQ in computer portatili super-leggeri o sottili.

I processori HK sono identici agli HQ, ma sono sbloccati ovvero sono overcloccabili. Molti portatili high-end per il gaming hanno processori HK.

Serie U

Se stai cercando un laptop con buone prestazioni a prezzi ragionevoli quelli con processori Intel della serie U fanno per voi.In particolare, una CPU Core i5 U come Core i5-7200U o Core i5-8250U dovrebbe essere più che adeguata per la maggior parte degli utenti di tutti i giorni, siano essi consumatori che vogliono navigare sul web o gli utenti aziendali che hanno bisogno di modificare i fogli di calcolo.

A partire da ottobre del 2017, alcuni nuovi portatili avranno chip Intel Core 8 “Core Kaby Lake Refresh”, che raddoppia il numero dei core da due a quattro. Tuttavia, questi nuovi processori saranno disponibili solo nei computer portatili consumer Core i5 e Core i7 U. I laptop aziendali, che richiedono CPU che dispongono di  gestione remota vpro vedranno la luce nel 2018.

La maggior parte dei processori a U hanno un TDP di 15 watt, il punto dolce tra prestazioni solide e buona durata della batteria, ma richiede un raffreddamento attivo sotto forma di ventilatore. Alcuni portatili della serie U presentano il processore grafico Intel Iris Plus 640 o 650. Iris Plus promette migliori prestazioni grafiche 3D rispetto alla base di livello Intel HD 620 GPU.

Serie Y

Quando stai acquistando un computer portatile, fai attenzione alla serie Y, che potresti vedere con Core i5 / Core i7 o con il marchio Core m3 / m5 / m7. I processori Intel Y Series hanno un TDP molto basso di 4,5 watt, che consente ai produttori di utilizzarli in laptop senza fili super sottili. Purtroppo, la maggior parte di questi portatili dispongono anche di batterie a bassa capacità con schermi FULL HD con poca autonomia. computer portatili con processori serie Y sono anche meno costosi di quelli con serie U.

Celeron – Pentium

quando trovate dei portatili o mini pc che costano 200-300 euro al 99% montano un processore Interl Celeron o Pentium. Questi processori low cost offrono prestazioni sufficientemente buone per la navigazione web, la posta elettronica e la produttività leggera. I chip di Celeron sono molto comuni nei Chromebook, perché il sistema operativo basato su browser di Google non richiede tanta potenza quanto Windows.

Le CPU Celeron hanno TDP che vanno da 4 a 15 watt. I nomi dei modelli Celeron che iniziano con N (ex N3060) utilizzano 4 a 6 watt mentre quelli che terminano con U (ex 3855U) richiedono 15 watt e promettono migliori prestazioni. La durata della batteria varia molto, a seconda della capacità della batteria del sistema, ma i sistemi con chip da 4 e 6 watt tendono a essere più economici e durano più a lungo.

Meno comune, ma un po ‘più veloce, le CPU Pentium hanno TDP da 6 a 15 watt, anche se la maggior parte è di 6 o 7,5 watt. Alcuni Celeron e Pentium sono dual-core e altri sono quad-core.

Atom

l’Atom appare nei computer portatili o tablet di Windows super-economici da meno di 100 euro. Quasi tutte le CPU Atom hanno quattro nuclei per una potenza estremamente ridotta. Ciò permette di avere di avere un’ottima durata della batteria, ma un livello più basso di prestazioni. Si consiglia di acquistare un computer portatile Atom solo come dispositivo secondario per un adulto o uno primario per bambini. Atom è abbastanza buono per navigare sul web e guardare i video.

Intel non elenca un TDP per la maggior parte delle CPU correnti in questa linea, ma invece dice che hanno una SDP (Scenario Design Power) da 2 a 2,5 watt, circa la metà della serie Y a bassa potenza.

Classifica cpu velocità assoluta CPU MARK

  1. Intel Xeon Platinum 8173M @ 2.00GHz
  2. Intel Core i9-7980XE @ 2.60GHz
  3. Intel Xeon Gold 6154 @ 3.00GHz
  4. AMD Ryzen Threadripper 2950X
  5. Intel Core i9-7960X @ 2.80GHz
  6. Intel Core i9-7940X @ 3.10GHz
  7. Intel Xeon Gold 6138 @ 2.00GHz
  8. Intel Xeon E5-2679 v4 @ 2.50GHz
  9. Intel Xeon Gold 6146 @ 3.20GHz
  10. Intel Xeon W-2195 @ 2.30GHz

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

Please enter your name here